E se tutto fosse un sogno? Recensione- Film Inception

Ciao ragazzi!!!

Mi trovo a scrivere questa riflessione dopo aver visto il miglior film fino ad oggi.

Inception, film meraviglioso che apre a mille interpretazioni sul rapporto tra mondo reale e irreale.

Partiamo definendo, in un brevissimo riassunto, i concetti basilari del lungometraggio:

  • la trama si basa sul mondo dei sogni e la sua manipolazione
  • mira a trasmettere le potenzialità della nostra mente e del nostro inconscio
  • gioca molto tra reale e surreale
  • porta chi lo vede a fare riflessioni importanti e dare maggior peso ai sogni e al mondo dell’inconscio
  • lascia tutti senza parole con un finale aperto

E se fosse tutto un sogno?

Chiaramente questa è un mia interpretazione, quindi soggettiva!

Sicuramente questo film, a dir poco irreale, mi ha ipnotizzato.

Mi sono sempre chiesto se effettivamente i sogni possono aiutarci a creare la vita che vogliamo.

Tu cosa ne pensi?

Negli ultimi decenni si sente parlare molto di cambiamento, crisi, rinascita.significato-sogni

Tutte le tecniche e tutte le persone che parlano di come realizzare ciò che vogliamo veramente nella nostra vita dicono, ognuno con il suo linguaggio, che dobbiamo lavorare su noi stessi e soprattutto nel profondo.

Beh se cosi stanno le cose (personalmente  io sono convinto di si) l’inconscio ha un’importanza notevole nella nostra vita.

Il 95% dei nostri pensieri, emozioni, azioni viene gestito dal subconscio e solo il 5% dalla parte razionale del cervello.

E tu mi dirai: che novità, vero???

Bene! Se sei a conoscenza di questi dati vorrei portarti a fare una riflessione:

Per creare la nostra realtà andiamo sempre a lavorare su noi stessi per migliorarci e per stare meglio con gli altri.

E se ci fosse un modo per andare a creare la nostra realtà e penetrare nei nostri sogni come nel film?

Sarebbe meravigliosamente irreale ma allo stesso tempo avremmo un potere immensamente grande.

Viceversa, se non eri a conoscenza di queste informazioni, ti invito a fare delle riflessioni importanti perchè spesso, e lo dico con il cuore perchè io per primo ci sono passato e faccio ancora  molti errori, quando iniziamo a lavorare su noi stessi andiamo a lavorare sulle foglie.

Mi spiego meglio: quando decidi e prendi consapevolezza che c’è qualcosa di più inizi a stare più attento, a studiare tecniche e strategie per migliorare la tua mente in modo semplice; ma il punto è che in questo modo tu stai lavorando solo sulla superficie quindi, prendendo l’esempio dell’albero, stai lavorando sulle foglie e non sulle radici.

Un cosa è certa, le potenzialità del nostro subconscio sono ancora in fase di studio!

E se fosse tutto un sogno?

Però se ci guardassimo bene intorno, noteremmo come le miriadi di tecniche energetiche e di crescita personale dicono tutte la stessa cosa:

per ottenere risultati tangibili bisogna lavorare con le emozioni che comunicano al nostro inconscio così da modificare la nostra realtà.

Tweetta!

Personalmente da poco ho preso consapevolezza che i sogni sono molto importanti e nel cammino per migliorare se stessi sono dei grandi alleati per modificare la propria realtà.

Quindi voglio condividere con te 3 modi per ricordare bene i sogni:

  1. tenere un diario vicino al cuscino con una penna pronta per scrivere
  2. la mattina quando ti svegli non aprire subito gli occhi, resta cosciente nel letto e poniti subito la domanda COSA HO SOGNATO?
  3. tenere sotto il cuscino un’ametista stimola e rende più armonico sia il sogno che il sonno.

Spero di essere riuscito a darti spunti utili di riflessione! Come al solito lascio spazio aperto a domande, commenti e confronti su questa domanda

un abbraccio energetico!!!

Se ti è piaciuto “E se fosse tutto un sogno?”, clicca sui pulsanti colorati qui in basso e Condividi  con le persone che ami, grazie! 🙂

 


Potrebbe interessarti anche...