Ritiro spirituale energetico

energeticamp recensione salvatore fiananeseEcco a voi ragazzi la recensione sull’Energeticamp.

Un ritiro semplicemente straordinario, un’esperienza per l’anima obbligatoria almeno una volta nella vita.

Il posto incantato in mezzo alla natura delle valli toscane, l’ambiente accogliente con una sala meditazione veramente di gran classe e comodità.

Il cibo vegano, l’unione del gruppo, forti incontri con se stessi e la quiete della mente con il silenzio, queste sono solo alcune delle cose fatte.

 Ritiro spirituale energetico: Recensione Energeticamp

panoramaPartiamo con ordine. Il 1° giorno arrivo nel pomeriggio, faccia timida di chi non si conosceva, eravamo più di 50 persone tutte desiderose di purificarci, ma non sapevamo ancora cosa ci avrebbe atteso.

Arrivano i relatori e splendide anime, Josè e Ana Maria Ghinet e ci spiegano importanti regole da seguire e impegni da prendere con noi stessi per avere il massimo da questa esperienza, come di consueto si fa nei ritiri spirituali.

La regola più difficile di tutte da rispettare è stato il silenzio.

Noi, nella nostra vita, non siamo abituati ad ascoltare il nostro “chiacchiericcio mentale” e a volte questi pensieri non sono neanche nostri.

Un’altra bellissima pratica è stato vivere nel qui ed ora. Detto così sembra semplice, ma vi assicuro che è l’azione più difficile di questmentesemplice-natura-ritiro-spirituale energeticoo mondo.

Mi sono impegnato al massimo e con mia gioia sono riuscito ad assaporare qualche secondo nella dimensione del qui ed ora, e vi garantisco ragazzi che sia sta da Dio!

Avete presente il film Matrix?

Uguale, vedi tutto rallentato, senti il cuore che batte, il sangue, gli organi, il respiro, ogni melodia dell’universo la vivi, wow. 🙂

Giorno 2:Ritiro spirituale energetico

Il 2° giorno inizia con una bella sveglia alle 5 del mattino per me, perchè ogni mattina c’era la meditazione alle 6.30.

Questo piccolo rituale per chi non è abituato può creare problemi. 🙂

capanna vuotaIniziamo la meditazione e qui scopro 5 esercizi davvero unici di respirazione con annessi altri esercizi, come il mantra e il silenzio interiore.

Questi hanno fatto la differenza per tutti i partecipanti, anche chi non aveva mai meditato.

Anche per me, che medito ormai da più di 3 anni, questi esercizi sono serviti per quietare molto di più la mente, quindi sono super consigliati. 🙂

In questa seconda giornata tutto è ruotato intorno al concetto di costruire un progetto, e creare qualcosa tutti insieme, dove c’era il nulla!(mi vedi all’opera qui sulla sinisitra).mentesemplice-salvatore-all'opera-ritiro energetico spirituale

Infatti è arrivato il mio amico e stimato sciamano Ollinatl Contreas che ci ha spiegato, guidato e incoraggiato tutta la giornata con gioia e semplicità!

Abbiamo creato una capanna con il materiale che avevamo della natura e con le nostre forze.

Un grande lezione imparata: quando nella vita non c’è ancora nulla di concreto ma c’è un progetto, un sogno chiaro e limpido, sappiamo la direzione e siamo pienamente convinti che si farà, allora può solo accadere la magia.

È stato stupendo vederementesemplice-salvo-dentro-cappana-ritiro spirituale energetico vari gruppi che si sono organizzati per prendere tutto il materiale che serviva per il nostro progetto, ed è stato emozionante condividere la costruzione di un qualcosa che sarebbe servito per il nostro bene e anche per il bene del posto, delle persone che c’erano e per la nostra famiglia.

Dopo le fatiche, difficoltà e ostacoli affrontati per costruire la capanna nel tardo pomeriggio tutto era pronto, e così in due gruppi distinti abbiamo vissuto questa esperienza, che a parole non si può descrivere (qui sulla destra mi vedi dentro la capanna).

Prende il nome orginale dalla cultura Atzeta e si dice “Tema scal “ (credo si pronunci così), in italiano l’esperienza si chiama capanna sudatoria.

Vi riporto le parole maggiormente usate dai partecipanti, compreso me stesso.

Era come essere cullati dalla mamma, come quando eravamo nel grembo della mamma e non eravamo ancora nati, ci muovevamo per trovare la nostra posizione e poi quando tutto è finito siamo nati, siamo rinati, siamo usciti stanci ma fieri di avercela fatta, di aver permesso una trasformazione che personalmente metto tra le più forti di tutta la mia vita fin ad oggi.

salva e la rinascita3

Un senso di potere interiore, rinascita ad una nuova vita e lasciato andare tutto ciò che impediva la nostra felicità e il nostro benessere in ogni settore della vita, da provare per i veri guerrieri.( sulla destra mi vedi a gattoni 🙂 ).

Giorno 3:Ritiro spirituale energetico

Eccoci giunti al giorno 3, si sentivano i postumi del grande progetto realizzato.

In questo giornata abbiamo imparato quanto sia importante il corpo ma soprattutto che tutto è frattale di qualsiasi cosa: dallamentesemplice-capanna-sudatoria-finita ritiro energetico spirituale mano, agli occhi, ai piedi è tutto collegato, tutto è uno.

Abbiamo sperimentato la purificazione con i “giocattoli spirituali”, come li chima Josè, ossia macchinari molto potenti e innovativi che sono serviti a purificarci completamente a livello fisico molto profondo all’interno del corpo, attraverso lo zapper e il detox.

Questo è stato uno shock per alcune persone, vedere materialmente con i propri occhi come rabbia, preoccupazione, collera quindi emozioni negative siano vera materia, rappresentata da liquidi di vario colore, corrispondente agli organi dove queste emozioni si depositano.

Poi per il resto della giornata abbiamo visto e imparato nuove consapevolezze come atti psicomagici, metodi di protezione e purificazione degli ambienti.

Alcune di queste teniche le impari anche al corso LIVE Allineamento alla missione dell’anima.mentesemplice momento-passaggio-erbe-salvatore ritiro spirituale energetico

Ah non c’entra molto ma io ho trovato la salvezza dalle zanzare: scrivetevi sul braccio il numero 189, secondo degli studi le sequenze numeriche hanno delle vibrazioni e quindi questa vi progeteggerà dalle punture di zanzara, con me ha funzionato.

 

Giorno 4:Ritiro spirituale energetico

Il 4° giorno è stato per me un grande giorno importante perchè ho avuto la sessione con Ana Maria Ghinet sulla mia missione dell’anima.
Non si può descrivere, bisogna provare. Semplicemente ringrazio me stesso per esssermi permesso questa trasformazione.

La giornata è più soft dei giorni precedenti.

Un ospite ci ha parlato dello gnosticismo e di varie visioni su tutto il sistema, organizzazioni e religioni.

mentesemplice salvo e luisa -capanna ritiro spirituale energeticoInfine la sera, grande sorpresa al ritmo di risate con la grande amica e stimata collega Luisa Raviola che ci ha accompagnato e condiviso una bella sessione di yoga della risata. Se ancora non la conosci vai a questa intervita qui).

Abbiamo imparato quanto è importante, come spesso anche io sottolineo, non prendersi troppo sul serio e ogni tanto darsi il permesso di ridere di sè stessi. Fa solo bene all’anima, al corpo e allo spirito.mentesemplice salvo e luisa con olinatle- ritiro spirituale energetico

Arriva così l’ultimo giorno, è stato il momento dei saluti, altri esercizi energetici e la preparazione per il ritorno a casa con grande gioia e senza rimpianti.

2 Momenti importanti della giornata per me:

1) dopo aver “più o meno” resistito alla regola del silenzio per 4 giorni, sono stato “esplulso” per comprendere la lezione, che è arrivata forte e chiara.

Salvatore hai qualche problemino con le regole e le autorità, ci lavorerò.

 

2) per questo momento mi sono preparato tutto l’anno, l’ho vissuto intensamente e con il cuore connesso in quel momento ho dichiarato la mia candidatura alla scuola di coaching energetico.(qui trovi una mia recensione del primo livello per farti un’idea).

Vi farò sapere come è andata, speriamo bene. 🙂rito sacro fuoco

Questa esperienza, come ho detto fin dall’inizio, dovrebbe essere obbligatoria per l’anima e per te stesso almeno una volta all’anno.
Potersi concedere del tempo per stare soli, osservare cose che nella frenesia di tutti i giorni non riusciamo ad osservare e imparare ad ascoltare la natura, la meravigliosa maestra di tutto il nostro percorso, è stato il dono più grande che potessi farmi.

Ecco ora alcune lezioni fondamentali imparate in questo ritiro:

1)L’importanza del silenzio interiore per connettersi con la nostra vera divinità.
2)L’unione del gruppo e il sostegno reciproco per affrontare la vita con gioia.
3)Imparare a vivere la vita con un tocco di magia e stupore.
4)Noi siamo creatori e tutto ciò che creiamo lo facciamo per il nostro massimo bene.
5)Il corpo è più importante di quanto ci hanno insegnato a scuola, prendiamocene più cura.
6)La coltivazione del qui ed ora, questa dimensione dove vedi tutto, senti tutto e assapori tutto.
7)L’importanza delle regole per vivere la quotidianietà in maniera serena.
8)Il rispetto per se stessi in ogni cosa che facciamo.
9)La condivisione, per vivere appieno tutte le esperienze e imparare dai propri errori.

Per concludere, questa esperienza è una coccola per l’anima e la frase con cui voglio terminare è salva suonauna: completa rinascita a tutti i livelli mentale, emozionale, spirituale, energetico e fisico.
La sensazione che si prova dopo che si è tornati a casa è una completa centratura nel qui ed ora, un grande radicamento alla terra, con tanta determinazione e potere interiore, e una calma interiore in ogni momento quasi invidiabile.

Grazie, grazie, grazie queste sono le cose da fare più spesso nella vita di tutti i giorni.

Un super abbraccio a tutti, al gruppo, alle persone meravigliose che ho incontrato e conosciuto e a queste due anime di gioia, Josè e Ana Maria. Grazie, grazie, grazie.
Al prossimo ritiro mi raccomando vieni anche tu, così potrai vivere un’esperienza per cui la tua anima ti ringrazierà a vita.
Un grande super abbraccio a te e vivi sempre la vita con energia ed entusiasmo.

AGGIORNAMENTO

Da quanto so L’energeticamp è stato ritirato, cioè al momento non si svolge più. (magari in futuro si farà)

Ma se vuoi sperimentare dal vivo il lavoro energetico ci sono due grandi occasioni che non puoi perderti.

  1. Allineamento alla missione dell’anima dove scopri la tua missione, perchè sei qui e come puoi allineare la tua vita ad essa per vivere nel flusso e nell’amore. ( Ideale se stai ricercando chi sei e hai smarrito la direzione nella tua vita). Visita questa pagina contiene 3 video di grande valore per approfondire questo concetto. 
  2. Appuntamento con la Ricchezzavera se vuoi iniziare e creare il tuo destino finanziario, lasciare i programmi limitanti sul denaro e Attivare il dna della ricchezza. Ci solo tanti altri lavori interiori che si fanno. Andando su questa pagina trovi tutti i dettagli.

Spero d’incontrati dal vivo per crescere insieme:-)

gruppo-unito


Potrebbe interessarti anche...